...

Platinum End – Recensione Manga

Platinum End è uno shōnen dalla già familiare collaborazione di Tsugumi Ohba e Takeshi Obata. E questi autori sono i creatori del fantastico Death Note. Usciti quest'estate, i primi due volumi sono già in vendita.

Vista da qui, la storia sembra semplice, ma come Death Note, il percorso del personaggio principale è rapidamente disseminato di insidie.

Recensione del primo volume Platinum End

Una dichiarazione morale

platino fine x nota di morte

Ci siamo abituati a questo con Death Note, Bene e Male sono due nozioni antagoniste che gli autori amano confrontarsi. E contro ogni previsione, li troviamo in Platinum End. Infatti, nei primi due volumi, vediamo un'opposizione tra Mirai, il giovane suicida che improvvisamente ha deciso di trovare la felicità e fare del bene intorno a lui, e Metropoliman, un parvenu metodico pronto ad eliminare tutti gli altri candidati usando i suoi poteri.

Bene, non mi dispiace questa dicotomia tra Bene e Male. Spero che sarà fatto bene come in Death Note, dove il personaggio di Light mostrava che la distinzione tra i due non è così facile. Qui, è un mondo troppo manicheo quello che gli autori ci disegnano. Ma aspettiamo di leggere il resto...

Dio, una creazione umana

Dio, una creazione umana

In Platinum End, gli umani competono per diventare il prossimo Dio, ecco di cosa parla la storia. Questa riflessione è interessante perché, come Death Note (sì, mi dispiace, faccio molti paragoni ma è stata una grande serie che è indimenticabile), mostra Dio non come una forza soprannaturale ma come una creazione umana.

Anche se gli angeli non appartengono al nostro mondo, è finalmente l'Uomo che si impadronisce dell'Universo essendo costituito come l'autorità suprema. E infine, essere Dio è come essere l'amministratore delegato dell'azienda, devi schiacciare tutti per arrivarci... Non c'è bisogno di dirlo, il messaggio è chiaro (e non molto pulito)!

Potrebbe piacerti anche:


dio delle immagini delle scuole superiori

God of Highschool – Recensione di anime

Leggi di più >>

 

Un dipinto sociale?

 

 

immagine6 min

 

 

Quindi, no, non è come in Last Hero Inuyashiki o Ajin. Che sono entrambi manga che pongono anche la domanda del Bene e del Male). Ma la società giapponese rappresentata nel manga, e anche oltre. È l'Umanità che l'autore ci descrive (come in DN ahah). Un'umanità con la propria morale relativa a ciascuno, la propria visione del mondo, i propri credo...

 

 

Devo vendicarmi? O dovrei usare i miei poteri per fare del bene o per raggiungere i miei scopi? O dovrei passare attraverso il male per ottenere il bene? Tutte queste domande sono delineate nei primi due volumi. Alla fine, Platinum End è solo la storia di un giovane eroe torturato che si chiede cosa fare in un mondo in cui vince solo l'individualità.

 

 

In un certo senso, a manga come il livellamento in solitaria questo tipo di manga in cui l'eroe deve cavarsela da solo è obbligatorio per sopravvivere.

 

 

Una confraternita illusoria

 

 

Mirai e Kanade (metropolitano)

 

 

Siamo solo al secondo volume. Ma vedo già un'amicizia tra Mirai e Kanade (Metropoliman, il cattivo della storia).

 

 

Innanzitutto perché hanno la stessa età ed entrambi vanno a scuola (non vi ricorda il momento in cui L si iscrive allo stesso college di Light?).

 

 

In secondo luogo, perché i due ragazzi si incontrano alla fine del terzo volume. E lì vedo arrivare lo schema: "Mirai, sei un vero amico, sei come un fratello per me", "Kanade, anche tu sei l'unica famiglia che non ho mai avuto", "Scusa ma devo ucciderti, solo uno di noi può arrivare al termine della gara”.

 

 

Bene, sto caricando la battuta, te lo concedo, ma devi ammettere che è del tutto prevedibile.

 

 

La mia opinione sul platino

 

 

Recensione Platinum End

 

 

Stavamo aspettando Platinum End con impazienza e un po' al turn. Penso che sia una scommessa di successo per Ohba e Obata che hanno saputo affascinare rapidamente i loro fan.

 

 

Se l'immagine sembra manichea a prima lettura. C'è da dire che i personaggi si evolveranno e sicuramente cambieranno strada (stiamo parlando dei creatori di Death Note!).

 

 

Unico neo secondo me, ho l'impressione che le due storie si copino, ma vedremo con il prossimo anime che andrà in crunchyroll.

 

 

Ad ogni modo, se non avete letto i primi due volumi, è ora di iniziare, penso che non rimarrete delusi.

 

 

Trailer ufficiale – anime Platinum End

 

Non è ancora stata fissata una data di uscita concreta per il nuovo anime al di fuori della sua vaga finestra di rilascio dell'autunno 2021.
Subscribe
Notify of
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
Scorri verso l'alto